La spesa di marzo: cosa mangiare all’inizio della primavera

Asparagi, spinaci e ravanelli e perfino i primi cipollotti: la verdura di marzo è un regalo della natura. Ma anche arance, mele e pere: gli ultimi frutti dell’inverno di cui dobbiamo approfittare adesso. Ecco come prepararsi  al meglio alla bella stagione mangiando. Scopri quali sono…

Costano meno, sono più buoni e freschi e fanno bene: non c’è ragione per non comprare prodotti di stagione. Seguire il ritmo della natura è un ottimo modo per fare il pieno di vitamine. Se quest’inverno vi abbiamo consigliato cosa mangiare per essere più in forma nei mesi freddi, ecco adesso come prepararsi alla primavera … mangiando.

Marzo: 4 verdure per 4 colori

Carote arancioni, cipolline bianche, asparagi verdi ravanelli rossi: sono questi i colori di questo mese.
La verdura simbolo di questa stagione è l’asparago. Consumare asparagi in questo periodo permette all’organismo di detossinarsi, perché ha proprietà diuretiche e depurative. È fonte di sali minerali e acido folico, essenziale per le donne in dolce attesa.
A marzo si raccolgono le prime carote, chiamate le “carote corte”, quelle di minori dimensioni e con un cuore più tenero e meno legnoso. Sono ottime perché il carotene, di cui sono ricche, viene convertito dal corpo in vitamina A, la vitamina amica delle pelle.
Le cipolline bianche sono gustose, ottime da aggiungere nelle insalate e sono cipolle bianche raccolte ‘da giovani’ e dunque più tenere. Sono un’ottima fonte di vitamine del gruppo B e vitamina C e perfino di fibre. Contengono antiossidanti contro l’invecchiamento e flavonoidi, alleati contro il cancro e ottimi per la salute del cuore.
Anche i primi rapanelli cominciano proprio in questa stagione. Oltre ad essere leggeri e rinfrescanti, sono ricchi di vitamina C, potassio e ferro. Secondo i rimedi della nonna, il succo di rapanello è ottimo per facilitare il sonno!
In questo stagione si possono ancora acquistare a basso prezzo broccoli, cavoli, cavolfiori e verze.

L’ultima frutta dell’inverno

A marzo è necessario fare il pieno dell’ultima frutta invernale. Arance, kiwi, mele sono da consumare assolutamente. Infatti, se al supermercato puoi sempre trovare le mele, è questo l’ultimo periodo migliore per mangiarle. Tra i tanti benefici delle mele, un ultimo studio ha confermato il loro effetto benefico sul cuore.
Arance e kiwi ti sono davvero utili in questo periodo per sconfiggere i malanni dovuti al cambio di stagione: la vitamina C di cui sono ricchi è essenziale per migliorare le difese immunitarie ed evitare di incorrere in brutti raffreddore.
Questa è anche la stagione del lime,  piccolo cugino del limone, anch’esso ottima fonte di vitamina C. E’ utile aggiungerlo nelle insalate, per migliorare la digestione . Tra la frutta di marzo c’è anche l’avocado, che però ci arriva da lontano. Questo frutto è un grande amico delle donne  ed è ottimo sia consumato in insalate, sia in macedonia.
Provalo, diventerà il tuo segreto di salute e di bellezza!