Bacche di goji per dimagrire?

Bacche di goji per dimagrire?

Le bacche di goji fanno dimagrire: ecco quanto si legge ultimamente su riviste e in Rete. In realtà questo frutto, dalle origini lontane e dalle molteplici proprietà benefiche, non ha nulla di miracoloso per la linea ma può sicuramente essere d’aiuto nella perdita di peso se abbinato ad uno stile di vita sano e attivo.

Piccole, rosse, originarie degli altopiani asiatici di Cina, Tibet e Mongolia: le bacche di goji sono conosciute in tutto il mondo per le loro qualità terapeutiche e nutritive; in Oriente, da dove provengono e dove sono conosciute e utilizzate da millenni, sono considerate addirittura il frutto della vita e della longevità, un superfood, ricco di proprietà benefiche.

In effetti, questi piccoli frutti dal sapore dolce-amaro e dal colore rosso intenso, sono ricchi di vitamine, sali minerali, carotenoidi e antiossidanti naturali, il che li rende un valido alleato per la nostra salute: nel contrastare i radicali liberi, proteggendo la pelle e i tessuti dall’invecchiamento, nel rafforzare il sistema immunitario prevenendo le malattie e anche nel contribuire a mantenere sotto controllo il peso. Questo perché queste bacche hanno un bassissimo indice glicemico e un elevato potere saziante, cosa che aiuta a diminuire l’appetito, riducendo il senso di fame.

Non siamo di fronte quindi ad un frutto miracoloso ma ad un alleato della linea, del tutto naturale, che, se abbinato ad uno stile di vita sano fatto di movimento e di corretta alimentazione, sicuramente può favorire il mantenimento di un peso forma e lo snellimento della figura.

Dove si trovano e come si consumano

Oggi è possibile trovare il goji molto facilmente dal fruttivendolo e nei supermercati prevalentemente sotto forma di bacche essiccate, mentre in farmacie, parafarmacie, erboristerie o negozi specializzati in integrazione alimentare si può trovare anche il succo, l’estratto o le capsule. L’importante, quando si acquistano le bacche essiccate, è controllare che siano di qualità e non confezionate in plastica o vetro trasparenti, poiché l’esposizione alla luce e l’umidità fanno perdere velocemente le proprietà benefiche del frutto.

Si possono consumare da sole, come spuntino leggero nutriente ed energizzante, oppure mescolandole con altri frutti, nello yogurt, nella macedonia o aggiungendole come ingrediente nella preparazione di frullati e succhi di frutta. Chi ama sperimentare in cucina può anche provare a preparare il muesli, le barrette energetiche o ancora gustose tisane energizzanti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi