SEGUICI Instagram Facebook YouTube

04 settembre 2018

Nessun commento

N°3 | Autunno 2018

Cercare il bello, trovare la calma:
l’editoriale di Csaba dalla Zorza

Settembre è, da sempre, il mese che preferisco. Non è solo perché tutto ricomincia e si ha la percezione di avere davanti a sé un foglio bianco sul quale scriveremo in modo migliore la nostra giornata. È soprattutto perché arriva dopo una pausa – quella estiva – che aiuta a rallentare il passo, dandoci modo di prendere lo slancio per i mesi che verranno.

Avere un obiettivo è essenziale per trovare nell’autunno la forza di ripartire. Io ne ho sempre più di uno, e cerco di non classificarli come semplici buoni propositi, ma dò loro una scadenza precisa, in modo che siano davvero raggiungibili, con impegno, perseveranza, passione e – talvolta – necessarie rinunce. Nel preparare la mia lista, ho dato un posto d’onore a un obiettivo che sembra essere in contrasto con gli altri, e che invece, a ben guardare, può essere il motore di tutto: rallentare. Ho iniziato a farlo cinque anni fa, quando ho scelto di lavorare in modo diverso, dal piccolo studio della mia casa e non più da un grande ufficio in centro città.

 

Ha funzionato. Ma ogni tanto la spinta che il mondo moderno mi dà alle spalle mi fa capire che sto per superare il limite, e devo scalare una marcia. Perché rallentare? Per potermi permettere il lusso di osservare le cose belle che mi circondano. E nel farlo, trovare la calma necessaria ad apprezzarle e a ringraziare la vita con gratitudine per quello che mi dà. Viviamo in un mondo che va molto in fretta, tanto da non avere spesso più il tempo di osservare le cose e di vedere,
nella semplice quotidianità, la vera bellezza.

 

Andare di fretta e diventare donne schizofreniche è quasi una naturale conseguenza del numero (ingiustificato) di impegni con i quali sovraccarichiamo le nostre giornate. Non fraintendetemi – il mio non è un elogio al divano. Anzi. È semplicemente un invito ad andare, con la giusta velocità, nella direzione corretta.

 

Se cercherete il bello nelle vostre vite, scoprirete che amerete in modo straordinario cose che prima vi passavano accanto ad alta velocità, tanto da non essere notate. Prendere un caffè nella vostra cucina. Accompagnare i vostri figli a scuola. leggere un giornale. scrivere un libro (magari). Prendervi due o tre ore la settimana per fare attività fisica in modo serio. Cucinare i vostri pasti per dare al corpo il nutrimento di cui ha bisogno e all’anima un senso di grande felicità. Bere un bicchiere di vino rosso. Entrare nel vostro letto felici di avere una persona accanto. ricercare la vera bellezza dentro di voi vi farà trovare la calma. E questo stato di sospensione al di là della corsa frenetica, che molti vogliono farci credere essere la condizione necessaria al successo, vi farà raggiungere il vostro obiettivo. Ed è questo il vero successo: arrivare dove noi desideriamo, non dove altri ci dicono che dovremmo stare.

 

Mi auguro con tutto il cuore che la bellezza che ciascuno di voi ha dentro possa farvi sollevare lo sguardo da queste pagine e farvi accorgere di quanto può essere affascinante il mondo.
E voi con esso.