margo

02 Novembre 2018

Nessun commento

Qual è la tua forma fisica ideale?

La tua forma fisica ideale non è scritta sulla bilancia, in una dieta o in una tabella preconfezionata. È diversa per ciascuna donna e deriva da uno stile di vita attivo. Se vuoi sapere qual è la tua, ma soprattutto scoprire come conquistarla (e mantenerla), leggi qui.

Di Sarah Maria Zilli

La bellezza è un concetto relativo. Le donne delle statue del Canova non assomigliano alla silhouette di Naomi Campbell, e il corpo 90-60-90 di Marilyn Monroe oggi non occuperebbe le riviste di moda. I canoni di bellezza non sono universali, cambiano a seconda delle culture, delle epoche, ma soprattutto cambiano da donna a donna. Altezza, costituzione fisica, forma del corpo fanno parte di noi e della nostra personalità – il mondo è bello perché è vario, e fortunatamente non siamo tutte uguali. Inutile appellarsi a taglie, tabelle preconfezionate ed eleggere la bilancia a giudice imparziale della nostra forma fisica. La nostra bellezza e la nostra salute non sono scritte in una formula o in un numero.
C’è chi invidia i corpi acerbi delle modelle adolescenti e chi invece derubrica i rotolini di troppo a mero problema estetico, ma essere sottopeso o sovrappeso sono entrambe condizioni seriamente dannose per la salute. La magrezza non è un valore, così come i bambini paffutelli non sono bambini sani, oramai è assodato, e un peso eccessivo, quanto uno eccessivamente basso, sono riconosciuti come sintomi di una patologia o di uno stile vita poco sano: essere “in forma” è la conseguenza di una vita attiva, che comprenda esercizio fisico costante e alimentazione equilibrata.

Peso forma o forma fisica ideale?

Per conoscere la nostra forma fisica ideale i parametri sono tantissimi: anche un indice come l’Indice di Massa Corporea è solo una misurazione di massima. L’IMC si ottiene semplicemente calcolando il rapporto tra peso e quadrato dell’altezza di un individuo ed è utilizzato come un indicatore dello stato di “peso forma”. Possiamo dire, generalizzando, che se l’IMC è superiore a 25, si è considerati in sovrappeso. A parte l’estetica, questa condizione condanna a una qualità della vita inferiore, esponendoci anche a un maggiore rischio di patologie di natura cardiovascolare (ipertensione, malattie coronariche, tendenza all’infarto) e condizioni di alterato metabolismo, come il diabete di tipo II o l’ipercolesterolemia, oltre che di danni all’apparato scheletrico e motorio. L’IMC dipende molto da età, sesso, fattori genetici come la corporatura e lo stile di vita – che influiscono sul peso e nel rapporto fra ossa, massa magra e massa grassa di ogni individuo. Oltre al peso complessivo si deve tenere sotto controllo anche il livello di ritenzione idrica e del potenziamento muscolare, che modifica la composizione del peso complessivo. Il muscolo infatti pesa di più del grasso, e quindi un atleta può risultare paradossalmente più pesante di una persona in evidente sovrappeso.
Il peso è una questione di qualità, non di quantità, e al concetto di “peso forma”, teorico e stabilito a grandi linee con misure e tabelle, si deve preferire invece sempre di più quello di “peso ideale”, fortemente individuale e associato a una condizione di salute fisica, ma anche di mobilità, agilità e di qualità della vita.

Le misure, contano

Siamo donne, e sulle nostre forme sappiamo anche qualcosa d’altro: un conto è avere un décolleté prosperoso, un conto è avere le maniglie dell’amore – anche se per la bilancia, pure quella impedenziometrica, peserebbero uguale. La disposizione del grasso corporeo non è solo una questione estetica e la circonferenza addominale è oggi uno dei parametri più utilizzati per valutare il rischio cardiovascolare. La pancia e l’aumento del grasso sottocutaneo in quella zona sono correlati ad un aumento a livello viscerale, un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.
Nella donna una circonferenza superiore agli 80 cm è già preoccupante e associata a un rischio moderato, che diventa elevato se si arriva ai 90 o si superano i 100 cm: le misure contano, e non si sta parlando di mera bellezza. La forma fisica ideale è quella che unisce un “peso ideale” ad una distribuzione della muscolatura (e del grasso corporeo) adatto al proprio fisico. Si ottiene mangiano sano e variato, ma soprattutto facendo movimento e mantenendo in esercizio il corpo, con un’attività fisica moderata e costante – proprio come consiglia l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il tuo corpo, al meglio

Ognuna di noi guardandosi allo specchio ha chiaramente in mente come vorrebbe essere e non pensa a un numero scritto sulla bilancia, ma a una silhouette. Spesso dice che vorrebbe essere “più magra” ma solo perché a parole è così che definisce il proprio desiderio: caviglie più sottili, fondoschiena più sodo, figura più longilinea, braccia più muscolose, cosce più toniche. Vede se stessa, al meglio, rimodellata, con meno curve da una parte e qualcuna in più dall’altra. Il problema è che non sa come ottenere questo risultato.
La dieta fai-da-te non dà quasi mai i risultati sperati, sul lungo periodo, e ore di palestra e di jogging non si tramutano in un fisico più armonico ed elegante, bensì in polpacci d’acciaio e un gran mal di schiena. Chi poi ha tentato di “dimagrire sulle cosce” sa quanto sia impossibile decidere dove perdere peso – se mai si riesca a farlo. Esiste un Metodo che è invece in grado di rimodellare la figura, eliminare i chili in più laddove serve, ma soprattutto agire nei punti critici dove tutti hanno fallito. Nessun segreto, massaggio, pillola o fango sciogli-pancia, ma esercizi fisici miratissimi e consigli alimentari che sono adatti ad essere seguiti sempre, per tutta la famiglia.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi