Maschere: come, quando e perchè

figurweb

18 Aprile 2018

Nessun commento

Le maschere rendono la pelle più bella. La conferma arriva da Hollywood, dove l’ultima tendenza beauty vede protagoniste proprie le maschere.

 

Le ultime a rendere omaggio alle maschere sono state le beauty therapist delle star hollywoodiane. A loro si affidano star e modelle per avere in ogni occasione una pelle a prova di “red carpet”. Come fanno, dunque, le bellissime di Hollywood ad avere una pelle sempre perfetta? Uno dei segreti è l’uso costante delle maschere o, meglio, di più maschere diverse insieme. Un nuovo trend beauty chiamato “multimasking”.

Secondo gli esperti, infatti, usare prodotti differenti soddisferebbe al meglio le esigenze delle varie zone da trattare: il collo solitamente è più secco delle guance e, quindi, necessita di un trattamento ad hoc, così come il contorno occhi (più delicato del resto del viso) va trattato con un prodotto specifico e con ingredienti non troppo concentrati, altrimenti si gonfia. Per non parlare della Zona T (naso-mento-fronte), un cruccio per tutti perché tende al lucido anche se nel resto del viso la pelle è secca.

 

Valido alleato beauty

L’uso di più maschere differenti è sicuramente l’ideale per soddisfare al meglio le necessità della pelle, ma se non siamo delle beauty addicted di lungo corso possiamo optare per una beauty routine “semplificata” con un paio di maschere diverse, da usare in alternanza 1-2 vv alla settimana.

Perché le maschere piacciono così tanto e sono così efficaci? Perché sono dei trattamenti a tutto tondo – efficaci e piacevoli da usare- con una concentrazione di principi attivi più alta di qualsiasi crema o siero. Questo significa che, se abbiamo costanza nell’applicazione, i risultati non tarderanno ad arrivare.

 

Come scegliere la maschera giusta per la propria pelle

Certo, la costanza paga, ma anche la scelta del prodotto giusto è fondamentale per un buon risultato!

Se la cute è grassa o con imperfezioni le maschere più indicate sono quelle a base di argilla (purificante): regolano il sebo in eccesso e lasciano la pelle luminosa. Mentre se la pelle è molto secca meglio optare per quelle arricchite con aminoacidi, nutrienti, sostanze idratanti come steroli di melograno, salvia sclarea, acido ialuronico e burri naturali.

Se l’obiettivo è tonificare, idratare ed illuminare puntiamo su estratti naturali di malva, aloe vera, rosa, limone. Ottime anche le maschere con alghe, soprattutto quelle rosse: vantano proprietà riparatrici e anti-age.

Over 40? Puntate su prodotti (delicatamente) esfolianti: stimoleranno il turnover cellulare e la rigenerazione dell’epidermide e aiuteranno l’assimilazione dei principi attivi contenuti in creme e sieri.

 

Quando applicarle

Perché il trattamento sia davvero una coccola per voi e per il vostro viso, prendetevi 10-15 minuti per l’applicazione e la posa. Il tempo è indicativo perché ci sono maschere che vanno sciacquate (quasi) subito e altre che vanno lasciate agire di più, l’importante è seguire bene le indicazioni. Un consiglio: prima di procedere con l’applicazione di creme o sieri, attendete qualche minuto che la pelle “respiri” e tragga il massimo beneficio dalla maschera. Il risultato così sarà ancora maggiore!

Vuoi saperne di più sul Metodo Figurella? Clicca qui

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi